Se ti piace lo Spritz, questa analisi è per te.

E se non ti piace, beh… vedrai che cambierai idea dopo aver letto questa analisi!🍻

Oggi voglio portarvi un’analisi di un titolo Italiano che credo possa andare molto bene nei prossimi mesi.

Campari Group nel dicembre 2023 ha annunciato l’acquisizione di Courvoisier Cognac, una della 4 case produttrici più grandi al mondo di cognac, per 1.2 miliardi di dollari, segnando così la più grande acquisizione della storia di Campari e per l’industria Spirits nel 2023 a livello mondiale. L’Acquisizione terminerà nel 2024.

Campari ha portato a termine 27 acquisizioni dal 2007 (Anno di arrivo di Concewitz) e questa sarà la 28esima.

Il CEO Robert Kunze-Concewitz ha dichiarato “È la 28 esima ma non è l’ultima, non è detto che se abbiamo fatto un deal così importante quest’anno, non ne faremo altri l’anno prossimo. Abbiamo la fame e i mezzi per poterlo fare.”

L’azienda è sempre stata chiara sui suoi obiettivi: puntano a fare acquisizioni di categorie di liquidi invecchiati e bevande Premium che abbiano una posizione forte in Usa e Asia. Dopo il Cognac, ha dichiarato il Ceo, punteranno a rafforzare il settore del Whisky.

Insomma, di sete non si muore! 🤷🏻‍♂️

Il Gruppo conferma la sua capacità di cogliere importanti opportunità strategiche a prezzi ragionevoli. Su questo non gli si può dire niente, basta guardare le acquisizioni passate per notare come i marchi acquisiti abbiano guadagnato in valore e prestigio!

L’accordo con Courvoisier consentirà a Campari di costruire una leva in una delle categorie di spiriti più rilevanti negli Stati Uniti, il Cognac. Questa acquisizione servirà anche per aumentare la presenza e il profilo di crescita in Asia, attualmente ancora molto piccolo.

Al netto di questa notizia, Campari a mio avviso è un’azienda solida, una di quelle aziende da tenere sempre in portafoglio.

I numeri parlano chiaro: un rendimento del +956,85% negli ultimi 20 anni. Sti cazzi! 🤯

Si, è vero, nel 2023 il settore del Cognac ha sofferto per diverse ragioni cicliche, ed è vero anche che ci possono essere delle perplessità di crescita del fatturato per i prossimi mesi (per i possibili rallentamenti del mercato cinese e per l’impatto che può avere l’acquisizione), ma sul Lungo Periodo è un titolo che al momento mantiene un’ottima prospettiva di crescita.

  • Fair Value di 14 euro per azione, sottovalutato del 37% circa.
  • Rapporto debito/equity sotto controllo
  • Margine di profitto introno al 20%

Campari per me è un Titolo da comprare e tenere in portafoglio per il lungo periodo e a questi prezzi sta diventando davvero interessante!

Ora però cerchiamo di capire quando possiamo entrare a mercato e cogliere occasioni di trading di breve-medio periodo.

Ora il prezzo si trova visibilmente in un canale ribassista da circa 6 mesi.

Ho individuato una area di prezzo in cui mi piacerebbe iniziare a costruire la mia posizione, che ̬ quella compresa tra: 9.71 Р9.47.

L’altra area che ho evidenziato è un area che dista un -13% circa dai prezzi attuali, ma credo sia un po difficile da raggiungere… staremo a vedere.

Ovviamente potremmo anche raggiungerla e poi ripartire al rialzo, l’importante è non perdere quell’area di prezzo.

Da inizio Marzo a fine Luglio circa il prezzo negli ultimi 20 anni ha sempre registrato performance positive per il 90% delle volte.

Quindi è una zona che terrò sotto controllo.

Ovviamente vi aggiornerò come sempre sugli sviluppi della posizione.

Ti aspetto in privato nel caso volessi dirmi la tua 😏

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *